Cresce l’azzardo online: quando il gioco si fa sostenibile

0
39

Le recenti misure stabilite dal governo in materia di gioco d’azzardo volgono alla riduzione del gioco stesso, in particolare vietando l’accesso alle slot ai minorenni, attraverso l’obbligo di utilizzo della tessera sanitaria, in vigore dal 2020, e con il tanto discusso stop a qualsiasi tipo di sponsorizzazione da parte degli operatori del settore del gambling e del betting sportivo, il tutto allo scopo di contrastare il fenomeno della ludopatia, limitando l’accesso della popolazione al gioco d’azzardo, soprattutto la fascia più giovane.

Azzardo in Italia: un comparto in crescita

Nel mirino del divieto di marketing rientra anche il gioco d’azzardo online, che rappresenta una delle industrie in maggiore crescita: solo lo scorso anno, la raccolta complessiva era pari a 1,4 miliardi di euro, equivalente ad un fatturato di quasi 500 milioni di euro.

In realtà, il comparto digitale del gioco d’azzardo risulta quello più virtuoso e sicuro, poiché disciplinato da una ferrea regolamentazione. Oggi, all’interno del segmento online, i giocatori sono oggetto continuo di importanti meccanismi di tutela forniti sia dallo Stato (nella vesti dell’ADM, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) sia dagli stessi operatori del settore. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Divieto di accesso al gioco per i minorenni

Tra i più importanti sistemi di deterrenza al gioco d’azzardo online vi sono quelli che vietano l’accesso alle piattaforme di gioco ai minorenni. Al contrario di quanto avviene nelle sale da gioco fisiche, dove solo 1 minorenne su 4 ha difficoltà a giocare, l’ambiente del gioco d’azzardo virtuale è reso inaccessibile ai giocatori non maggiorenni. Come?

Il processo di registrazione al sito, indispensabile per l’accesso ai vari intrattenimenti proposti, richiede all’utente l’invio di una scansione di un documento d’identità attraverso la quale il bookmaker può verificare la maggiore età del richiedente. Solo dopo aver ricevuto l’approvazione, l’utente può aprire un conto gioco, effettuare il primo versamento ed iniziare a fruire dei giochi.

Strumenti di autolimitazione

La salute del giocatore prima di tutto: tra gli altri strumenti digitali volti a mantenere il gioco su un piano ricreativo vi sono quelli che riguardano l’autolimitazione e l’autoesclusione.

Il fatto stesso che, grazie allo sviluppo di software e app di gioco, il gioco d’azzardo sia così facilmente accessibile, può indubbiamente costituire un pericolo sul fronte dell’approccio, favorendo comportamenti poco equilibrati o a rischio.

Per far fronte a questa problematica e ridurne i possibili effetti, i concessionari di giochi online adottano degli strumenti di prevenzione rivolti agli utenti: sul fronte dell’autolimitazione, il giocatore non può completare la procedura di iscrizione al sito del gestore senza aver impostato un tetto massimo di spesa settimanale da destinare alle giocate. Questo consente all’utente un maggiore controllo, considerando che, raggiunto il limite di spesa impostato, ogni ulteriore giocata/versamento viene inibito.

Stesso discorso vale per la funzione di autoesclusione dalle sessioni di gioco, che l’utente può utilizzare qualora ritenesse di avere un problema a controllare il proprio rapporto con il gioco.

Questa particolare funzione permette all’utente di autoescludersi dal gioco, frenando gli eventuali comportamenti compulsivi, in via permanente o temporanea. Durante il periodo di autoesclusione, ogni conto gioco in possesso dell’utente verrà inibito e risulterà inutilizzabile. Tutti questi meccanismi sono volti a garantire al giocatore un’esperienza di gioco consapevole e responsabile.

In più, sui siti dei top bookmaker, l’utente può consultare dei vademecum per giocare in modo responsabile e un valido servizio di supporto nel caso il gioco diventasse un problema. La sezione Gioco Responsabile del portale Snai ne è un validissimo esempio, in quanto contiene anche la lista delle iniziative che l’operatore porta avanti in collaborazione con l’ADM per promuovere un approccio sano al gioco.

Contrastare il circuito illegale scegliendo siti affidabili

Giocare online significa farlo sui siti degli operatori autorizzati dall’ADM e in possesso di regolare autorizzazione. Questo aspetto favorisce la crescita del mercato legale del gioco d’azzardo, contrastando al contempo quella del circuito illegale.

Per giocare in sicurezza, con la garanzia di farlo su siti di gioco affidabili, occorre sapere come individuarli.

Elementi che contraddistinguono un portale di betting sicuro al 100%

I primi 3 elementi che molto raccontano sul conto di un sito di giochi a distanza sono: la presenza del logo ADM, di quello inerente al gioco legale e responsabile, il logo 18+ e l’immancabile formula “Giocare può causare dipendenza patologica”.

Inoltre, per una questione di trasparenza, devono essere facilmente reperibili sul sito: tutte le informazioni societarie e il numero di concessione con cui il gestore opera.

Per concludere

Con tutte le sue criticità, va detto che l’ambiente del gioco d’azzardo digitale sta diventando sempre più sostenibile, con maggiori tutele e garanzie di sicurezza per i giocatori. Dall’altra parte, sono gli stessi giocatori ad aver acquisito una maggiore consapevolezza, un aspetto che li porta a giocare con più giudizio, imparando a tutelare sé stessi e le proprie finanze (fonte Osservatori.net).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here